Ardeatina La La Land

C’è una parola che evoca scenari a tinte ancora più fosche di Acea, ed è Ardeatina.

Lavorando fuori Roma, L’Ardeatina la devo fare tutti i giorni.

Cito Wikipedia: La via Ardeatina, nota come strada provinciale 3/e Via Ardeatina, è una delle antiche strade romane. La strada che congiungeva Roma con Ardea è menzionata nel Curiosum Urbis, oltre che da Rufio Festo, tra le strade che partivano dalle porte di Roma.”

bigaE questo è bello. Tutti giorni percorro una strada che profuma di storia. Ne sono molto orgogliosa. Peccato che la Strada Provinciale 3/e in questione è rimasta nelle condizioni in cui l’ha conosciuta Rufio Festo. Anzi credo che, tra voragini e rotonde, sia peggiorata un po’. E comunque da Roma a Ardea faceva prima il buon Rufio in biga che io in macchina.

Due tre volte a settimana ci facciamo le nostre brave due orette tutte in prima, incastrati a nodo a gassa d’amante doppia su questa strada storica, che di storico ha ormai anche la segnaletica. Le nostre macchine disegnano sull’asfalto mandala giapponesi di rara bellezza. Certo, dall’alto sarebbe una vista magnifica… peccato che nessuno di noi ha il drone per godere della vista. Alcuni di noi mentre erano in fila si sono conosciuti e anche sposati. Quest’anno con la nuova legge del divorzio breve qualcuno ha fatto pure in tempo a sciogliere il sacro vincolo prima superare il raccordo.

pilatesLi vedi subito quelli “nuovi dell’Ardeatina”. Mentre stanno fermi sono nervosi e smadonnano, fumano e sbattono la mano sul volante. Noi più navigati, invece, siamo ormai un’immagine ZEN, tra il saggio e il rassegnato. Abbiamo imparato a sfruttare le soste interminabili. Ogni tanto le mattine d’estate, ad un determinato segno di clacson usciamo tutti dalle nostre macchine e cominciamo a ballare sui cofani come in La La Land.  Così, tanto per sgranchirci. Anzi, pochi lo sanno, ma quella scena meravigliosa è stata girata proprio sull’Ardeatina e aggiustata sapientemente con Photoshop. Oppure d’inverno, quando piove e fa freddo, alcuni di noi fanno Pilates. I più esperti fanno Bagni di Gong. E quelli meno esperti, dalle altre macchine, usano il suono del gong per fare la visita  audiometrica.

Se abbiamo voglia di socializzare tiriamo giù i finestrini e cominciare a parlare amenamente col vicino di macchina:

“Ahò… sentimpo’… cinque verticale: “un incubo ricorrente”, dieci lettere, che ce metto, OSSESSIONE?”

“No, LARDEATINA”.

sordifinestrinoOppure con quelli che si muovono, o meglio vorrebbero muoversi, in direzione opposta:

“Sai se ‘a Conad che sta più avanti c’hà  er guanciale bono? Devo fa l’amatriciana stasera.”

“Nu lo so, però quanno so’ passato io j’era arivato er maiale vivo da Ariccia… ora che arivi, seconno me, trovi er guanciale pronto!”

Lungo l’Ardeatina si trova anche il Santuario della Madonna del Divino Amore. E’ un posto di grande raccoglimento e spesso mi è capitato di visitare la cappella degli ex-voto. Qualche giorno fa ho visto uno lasciare un ringraziamento alla Madonna per averlo fatto arrivare a casa prima della fine dell’ultima stagione de Il Trono di Spade.

Alcuni però sanno già che non ce la faranno. Perciò hanno cominciato a seguire preventivamente  Un posto al Sole, in onda dal ’96 e senza previsioni di fine serie.

6 pensieri riguardo “Ardeatina La La Land

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...